News

16/06/2020 - FORMAZIONE ON-LINE

Calendario Recupero Corso Consulenza Aziendale 2020 News

MySolution comunica a tutti gli iscritti al corso specialistico di Consulenza Aziendale ed ai propri Abbonati le date di recupero delle giornate del corso annullate a causa dell’emergenza Covid-19, che si svolgeranno On-line mediante Videoconferenze in diretta streaming.

I clienti già iscritti al corso dovranno effettuare l’iscrizione alle videoconferenze al seguente link: CLICCA QUI

Anche chi non è iscritto al corso di Consulenza Aziendale può iscriversi alle 3 giornate rimanenti, sono previsti dei prezzi speciali per gli Abbonati MySolution.

Calendario e orari

Le Videoconferenze di recupero delle giornate del corso di Consulenza Aziendale si svolgeranno in due sessioni da 2 ore ciascuna, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30. Di seguito il Calendario.

Giornate

Titolo

Data

Ora

Docenti

3° Modulo

La ricerca delle risorse finanziarie

giovedì 25 Giugno 2020

Sessione 1: 10.30 - 12.30

Golden Group

Sessione 2: 14.30 - 16.30

4° Modulo

La gestione della crisi d'impresa

martedì 30 Giugno 2020

Sessione 1: 10.30 - 12.30

Fabio Battaglia

Sessione 2: 14.30 - 16.30

5° Modulo

L'internazionalizzazione delle imprese

mercoledì 15 Luglio 2020

Sessione 1: 10.30 - 12.30

Riccardo Lambri
e
Lelio Cacciapaglia

Sessione 2: 14.30 - 16.30

Accreditamento

Con le Videoconferenze si potranno riconoscere i Crediti Formativi per i Dottori Commercialisti attraverso la compilazione di un modulo di autocertificazione disponibile al termine di ciascuna sessione, che sarà nostra cura inviare al CNDC e agli Ordini Territoriali di competenza. Il modulo di autocertificazione andrà compilato sia al termine della sessione del mattino sia al termine di quella del pomeriggio. I corsi sono già stati accreditati dal CNDC.

Modalità di iscrizione

Per seguire le dirette sarà necessario iscriversi al corso online attraverso la pagina dedicata.

SCOPRI IL PROGRAMMA e ISCRIVITI ONLINE

SCARICA LA BROCHURE

Per qualsiasi chiarimento o dubbi invitiamo i Clienti a scrivere a formazione@cesimultimedia.it

Buon lavoro!

Team MySolution

16/06/2020 - DECRETO "RILANCIO", AGEVOLAZIONI

Contributi a fondo perduto: attiva la procedura per l'invio dell'istanza News

Come anticipato nei giorni scorsi, ieri l'Agenzia delle Entrate ha attivato il canale utilizzabile per l’invio delle istanze di accesso ai contributi a fondo perduto previsti dall'art. 25 del decreto “Rilancio” (D.L. 19 maggio 2020, n. 34 ).

Come specificato dall'Agenzia nell'Area tematica del sito dedicata al Contributo a fondo perduto, l'istanza può essere predisposta ed inviata:

  • dal contribuente con le credenziali SPID oppure Entratel/Fisconline o CNS;
  • dall'intermediario con delega al servizio di "Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche" oppure con delega al "Cassetto fiscale".

Gli utenti che usano il Desktop telematico possono predisporre le istanze tramite il software e trasmetterle attraverso il canale Entratel.

Al riguardo si precisa inoltre quanto segue:

  1. la domanda può essere predisposta ed inviata all’Agenzia delle Entrate entro il 13 agosto 2020. Solo nel caso in cui il soggetto richiedente sia un erede che continua l’attività per conto del soggetto deceduto, le istanze potranno essere trasmesse fino al 24 agosto;
  2. l'istanza dev'essere presentata in via telematica all'Agenzia delle Entrate (anche attraverso intermediario abilitato ex art. 3, comma 3 , del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322). L'invio può essere effettuato anche attraverso Entratel oppure mediante un’apposita procedura web attivata dalle Entrate all’interno del portale “Fatture e Corrispettivi”;
  3. in caso di errore, è possibile presentare una nuova istanza in sostituzione della domanda precedentemente trasmessa. L’ultima istanza trasmessa (nei termini anzidetti) sostituisce tutte quelle precedentemente inviate per le quali non è stato già eseguito il mandato di pagamento del contributo;
  4. è inoltre possibile presentare una rinuncia all’istanza precedentemente trasmessa, da intendersi come rinuncia totale al contributo;
  5. a seguito della presentazione dell’istanza è rilasciata una prima ricevuta che ne attesta la presa in carico, ai fini della successiva elaborazione, ovvero lo scarto a seguito dei controlli formali dei dati in essa contenuti. Entro 7 giorni lavorativi dalla data della ricevuta di presa in carico è rilasciata una seconda ricevuta che attesta l’accoglimento dell’istanza ai fini del pagamento ovvero lo scarto dell’istanza, in tale ultimo caso con indicazione dei motivi del rigetto. Nel caso in cui l’istanza sia stata accolta ai fini del pagamento non è possibile trasmettere ulteriori istanze, mentre è consentita la presentazione di una rinuncia;
  6. l’erogazione del contributo è effettuata mediante accredito – effettuato direttamente dall'Agenzia delle Entrate - sul conto corrente bancario o postale identificato dall’IBAN indicato nell’istanza, intestato al codice fiscale del soggetto che ha chiesto il contributo.

In materia si vedano anche il Provvedimento 10 giugno 2020, n. 230439 e la Circolare dell'Agenzia delle Entrate 13 giugno 2020, n. 15/E .

15/06/2020 - EMERGENZA CORONAVIRUS "FASE 3"

Via libera alle nuove riaperture dal 15 giugno: rinviata l’apertura di congressi, fiere e discoteche News

Dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, è entrato in vigore il D.P.C.M. 11 giugno 2020 con le nuove regole relative alla riapertura delle attività economiche applicabili da lunedì 15 giugno 2020 fino al 14 luglio 2020, in sostituzione di quelle disposte con il D.P.C.M. 17 maggio 2020 .

Controindicazioni daI Governo su alcune riaperture, come la decisione di rinviare l’apertura di attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, e congressi e fiere che restano pertanto sospesi fino al 14 luglio 2020.

Possono ripartire gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto e sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto, purchè possano garantire il rispetto di precise regole di distanziamento sociale e precauzioni ai fini del contenimento del contagio. Restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all'aperto quando non è possibile assicurare il rispetto di tali condizioni.

Le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite a condizione che le Regioni e le Province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee guida applicabili, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio. Regole analoghe sono previste per i centri termali

Allegati al decreto i protocolli con le linee guida aggiornate per ciascun settore, tra cui quelle relative alla riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative stilate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome dell'11 giugno 2020 (allegato 9 ).

Nel decreto anche le nuove disposizioni per gli ingressi in Italia e gli spostamenti da e per l'estero. Fino al 30 giugno 2020, restano vietati gli spostamenti da e per Stati e territori diversi da Unione europea, Gran BretagnaIrlanda del nord, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

14/06/2020 - DECRETO “RILANCIO, AGEVOLAZIONI

Contributi a fondo perduto, da oggi 15 giugno la presentazione delle domande con i chiarimenti delle Entrate News

A partire da oggi, 15 giugno e fino al 13 agosto 2020, gli esercenti attività d'impresa, di lavoro autonomo o agrario, titolari di partita Iva, con ricavi o compensi inferiori a 5 milioni di euro nel 2019, colpiti dall’emergenza epidemiologica Covid-19, possono presentare l’istanza per la richiesta del contributo a fondo perduto di cui all’art. 25 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34 (decreto “Rilancio”). Il periodo di presentazione per gli eredi va invece dal 25 giugno al 24 agosto.

Le indicazioni di carattere operativo sono state fornite dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 15/E pubblicata il 13 giugno 2020 , con cui sono stati forniti chiarimenti sui soggetti beneficiari, i requisiti e le condizioni per ottenere il beneficio, la misura e le modalità di calcolo del contributo, il suo trattamento fiscale, nonché le modalità di fruizione dello stesso.

Tra i chiarimenti forniti con la circolare, l’Agenzia ha precisato che possono accedere al contribuito a fondo perduto, se in possesso dei necessari requisiti, anche:

  • le aziende esercenti attività agricola o commerciale in forma di impresa cooperativa;
  • le società tra professionisti, alle condizioni illustrate nel documento di prassi;
  • i soggetti che applicano il regime forfetario previsto dalla legge n. 190/2014 ;
  • gli esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo, o titolare di reddito agrario, anche se lavoratore dipendente o pensionato, in relazione alle attività ammesse al contributo stesso.

Il contributo spetta anche, in assenza del requisito del calo di fatturato/corrispettivi, per un importo almeno pari alla soglia minima di mille euro per le persone fisiche e di duemila euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche:

  • ai soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019
  • ai soggetti che hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nei territori dei Comuni che già versavano in uno stato di emergenza per eventi calamitosi alla data di insorgenza della pandemia.

Sono invece esclusi i contribuenti la cui attività sia cessata alla data di presentazione della domanda di accesso al contributo.

La domanda dovrà essere presentata all’Agenzia delle Entrate, esclusivamente in via telematica attraverso Entratel oppure mediante un’apposita procedura web attivata all’interno del portale “Fatture e Corrispettivi”, utilizzando il modello approvato con il Provvedimento 10 giugno 2020, n. 230439 In caso di contributo di importo superiore a 150.000 euro, il modello dell’istanza deve essere firmato digitalmente dal soggetto richiedente e inviato esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), all’indirizzo Istanza-CFP150milaeuro@pec.agenziaentrate.it.

Si ricorda che sull’agevolazione sono ste pubblicate dall’Agenzia anche una Guida operativa e un Vademecum.

12/06/2020 - FORMAZIONE ON-LINE

Oggi in diretta la Videoconferenza: Ecobonus e Sismabonus alla luce del Decreto Rilancio News

È in programma oggi alle ore 15.00 la Videoconferenza in diretta Ecobonus e Sismabonus alla luce del Decreto Rilancio a cura di Riccardo Lambri. L’art. 119  del decreto "Rilancio" (D.L. 19 maggio 2020, n. 34) ha introdotto una detrazione pari al 110% delle spese sostenute nel periodo compreso tra il 1° luglio 2020 ed il 31 dicembre 2021 per lavori di efficientamento energetico e specifici interventi antisismici sugli edifici: durante le 2 ore di Videoconferenza verranno analizzate le principali novità introdotte.

Il corso rientra nel nuovo programma MySolution|Formazione On-line: competenza dei docenti, taglio pratico e operativo delle lezioni e grande attenzione verso le esigenze informative dei nostri clienti. Le Videoconferenze sono un appuntamento dinamico e interattivo. I partecipanti possono inviare domande in diretta chiarendo eventuali dubbi proprio come in aula. Il corso è gratuito per gli Abbonati MySolution e prevede un’offerta speciale riservata gli iscritti al Master 2019-2020 e corso di Consulenza Aziendale.

Per partecipare alla Videoconferenza puoi effettuare l’iscrizione con la nuova procedura disponibile al seguente link, cliccando sul singolo corso e poi sul pulsante ISCRIVITI ONLINE.

SCOPRI DI PIÙ e ISCRIVITI ONLINE

Di seguito una sintesi del PROGRAMMA del corso presentato da Riccardo Lambri:

Ecobonus e Sismabonus alla luce del Decreto Rilancio

  • Gli interventi di isolamento termico
  • La sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
  • Gli interventi antisismici
  • L’installazione di impianti solari fotovoltaici